Cerco un centro di gravità permanente che non mi faccia mai cambiare idea sulle cose sulla gente..”, questo è il centro dove gravità il significato profonda di una meravigliosa canzone dell’ artista italiano qual è Franco Battiato.
Ma cos’è in realtà questo ‘centro di gravità permanente ?
Molti dei testi di Battiato, sono in realtà testi ermetici, che ad una lettura superficiale o figurativa, possono apparire senza senso; ma ad un livello di analisi più profondo, più nascosto, scopriamo il significato rivelatore e si avverte una profonda e costante ricerca di spiritualità da parte dell’uomo.
Come molti grandi artisti d’arte che nascondono i significati attraverso dei simbolismi (vedi Leonardo Da Vinci); con geniale prudenza, preservava la verità che avrebbe poi trasmesso alle generazioni future.
Una volta interpretati i simboli, ma nel caso di Battiato, le parole di si può accedere alle loro conoscenze e alle loro scoperte.
Il centro di gravità permanente altro non è che uno stadio di coscienza, una centratura del proprio Essere che osserva il mondo esterno ma anche il proprio apparato psico-fisico, la nostra personalità.
In altre parole, chi è centrato diventa un osservatore, di se stesso e degli altri, senza emettere alcun giudizio, osserva e basta.
Una volta che si raggiunge la centratura, che è un’elevazione di coscienza, si è in grado di distaccarsi dalla sofferenza,e vivere senza identificarci con il nostro apparato psico-fisico (ansia, paura, stress).
Il centro di gravità permanente ci permette di uscire da questa illusione.
Battiato è stato un discepolo della corrente filosofica della “Quarta Via” nel quale il centro di gravita permanente rappresentava la via vi mezzo tra la coscienza della personalità e la costruzione dell’anima.
Che ognuno di noi possa trovare un centro di gravità permanente che non gli faccia mai cambiare idea sulle cose sulla gente.

Lascia un commento