Il tuo cervello può curarti. 

Diventa lo scultore di questo organo mantenendo relazioni positive, riducendo lo stress, mangiando sano e adottando un approccio mentale resiliente.

Il tuo cervello cambia con ogni nuovo pensiero, nuove cose che impari e nuove esperienze che vivi.

Questo organo plastico, complesso e affascinante può essere il nostro alleato quando si tratta di prevenire e curare infinite condizioni.

Ecco perché, capendo che il tuo cervello può curarti, puoi aprire la porta all’applicazione di nuovi strumenti e approcci mentali.

Siamo consapevoli che la frase “il tuo cervello può guarirti” può portare a più di un malinteso.

Facciamo  chiarezza: questo organo non guarirà le malattie croniche.

Tuttavia, può permetterci di prevenirle in molti casi e persino di alleviarne l’impatto se miglioriamo le nostre abitudini.

Secondo il professor Pascual-Leone, ricercatore, professore e decano associato del Clinical and Translational Science Center presso la Harvard Medical School, dobbiamo capire che sta a noi “scolpire” il nostro cervello per renderlo un alleato anziché un nemico.

Circondarci di persone premurose e genuine, essere curiosi e ricettivi, pensare in modo positivo e ridurre l’impatto dello stress ci consentirà senza dubbio di migliorare la nostra salute e il nostro benessere.

Siamo scultori del nostro cervello

Il cervello è pieno di costellazioni complesse. Ogni giorno impariamo di più su quell’oceano cosmico che si estende oltre il nostro piccolo pianeta, ora siamo abili astronauti che si divertono a esplorare e scoprire dati rilevanti sulle nostre reti neurali.

Sappiamo, ad esempio, che ogni esperienza, pensiero e comportamento può modificare il nostro cervello.
Abbiamo anche scoperto un processo chiamato neurogenesi che dimostra chiaramente che il nostro sistema nervoso centrale può continuare a generare nuovi neuroni.
Studi come quello condotto dai dott. Chunmei Zhao e Fred H. Gage dell’Università della California, San Diego, affermano quanto sia importante questo processo nella prevenzione e mitigazione dell’impatto di problemi di salute come depressione, perdita di memoria o malattie neurodegenerative.
Questa è senza dubbio una delle aree più interessanti della neuroscienza perché, fino a poco tempo fa, credevamo di essere in grado di generare nuovi neuroni solo durante i primi anni della nostra vita.

I geni non determinano la nostra chimica del cervello.

Ci sono due aspetti che dovrebbero sempre essere presi in considerazione quando si tratta di neurobiologia: genetica ed epigenetica.

Questi fattori determineranno sempre se il nostro cervello ha maggiori o minori possibilità di soffrire di determinate patologie.
Tuttavia, quando si tratta di prevenirli, dobbiamo sempre tenere presente un aspetto: i geni non determinano la nostra salute al 100%.

Sta a noi adottare nuove pratiche e migliori approcci mentali.
Essere autentici scultori di un cervello più sano e più plastico ci aiuterà a ridurre l’impatto di molte condizioni fisiche e psicologiche.

 

Un cervello di plastica è un cervello sano e resistente

Il tuo cervello può curarti perché ha un’abilità straordinaria chiamata plasticità. Ora, cosa significa esattamente?

  • La plasticità è la capacità del nostro sistema nervoso di modificarsi per rispondere al nostro ambiente.
  • Inoltre, è un vantaggio evolutivo che ci aiuta ad adattarci molto meglio alle sfide e alle difficoltà generali.
  • Quando parliamo di neuroplasticità, ci riferiamo a tutti quei cambiamenti nel nostro cervello che derivano dall’esperienza.
  • La resilienza, ad esempio, è un chiaro esempio di neuroplasticità perché dimostra la nostra eccezionale capacità di superare le avversità applicando nuove strategie e imparando da esse.

 

Come possiamo “scolpire” il cervello?

Sappiamo già che la plasticità celebrale è uno strumento chiave per affrontare le sfide nel nostro ambiente. Allo stesso modo, i ricercatori hanno scoperto che aspetti come la riserva cognitiva ci consentono di affrontare meglio le condizioni neurologiche.

Le chiavi per essere architetti del nostro cervello sono in realtà abbastanza facili da applicare.

Sono di grande beneficio per il nostro cervello poiché gli consentono di generare nuove connessioni. Sono stimolanti, protettivi e ottimizzanti.

 

Corrette abitudini alimentari

Una dieta variata ed equilibrata equivale alla salute. Dovremmo cercare di acquistare prodotti freschi e biologici ed evitare di consumare troppo zucchero e grassi saturi.

Inoltre, dovremmo includere alimenti con omega-3, magnesio, triptofano , vitamina K e antiossidanti nella nostra dieta.

 

Meditazione e pensieri positivi

La scienza ha studiato l’impatto della meditazione sulla nostra salute per un po’ di tempo. In effetti, uno studio dell’Università di Harvard ha rivelato che la consapevolezza può aiutare ad alleviare l’ ansia e lo stress.

D’altra parte, il tuo cervello sarà in grado di curarti se ad un certo punto sei riuscito ad adottare un approccio positivo e resistente alla vita. I pensieri positivi migliorano la salute del cervello, riducono la tensione e persino migliorano la capacità di apprendere nuove cose.

Sonno profondo e riposante

Ci sono persone che dormono per sole 6 ore e si sentono completamente bene al mattino. Altri, d’altra parte, hanno bisogno di dormire circa 9 ore ogni notte. Tuttavia, la cosa importante non è il numero di ore che dormiamo, ma la qualità di detto sonno. Non sottovalutare mai il sonno poiché è essenziale per un cervello sano!

Relazioni positive
Il nostro cervello ha bisogno di interazione sociale. Avere un sistema di supporto significativo su cui fare affidamento ci aiuta a far fronte meglio alla depressione, rafforza le connessioni neurali e migliora la riserva cognitiva.

L’amicizia è salute e l’amore è energia. Dovremmo cercare di mantenere relazioni che ci rendono felici invece che preoccupati. Che ci crediate o no, ci stanno rendendo più sani giorno dopo giorno.

In conclusione, ora che sai che il tuo cervello può curarti, non esitare ad adottare abitudini migliori. Ricorda che puoi essere lo scultore di questo organo in grado di mediare il tuo benessere e persino prevenire lo sviluppo di alcune malattie.

 

 

Lascia un commento