Non credo nella motivazione, non credo che la motivazione esista realmente e non penso che sia qualcosa che puoi coltivare.

Quando coltivi la disciplina è molto più affidabile della componente emotiva della motivazione.

Da qualche anno ho capito che affidarsi alla motivazione può essere inaffidabile in quanto le tue abitudini possono superare quei limitati momenti di ispirazione. È abbastanza facile essere ispirati se osservi qualcuno dei tuoi eroi / modelli di ruolo, ma quante volte l’ispirazione ha ottenuto qualcosa? Certo, molto probabilmente sarai ispirato a continuare la tua  carriera / passione, ma alla fine quell’ispirazione svanirà. L’unico solido meccanismo su cui puoi contare nella tua mente sono le tue abitudini, la tua autodisciplina.

La capacità di essere consapevole delle proprie emozioni o azioni è la capacità di scegliere il comportamento che meglio vi sosterrà a lungo termine.

L’autodisciplina ti aiuta a evitare scelte che ti avvantaggiano solo a breve termine senza alcun beneficio reale a lungo termine.

Un esempio di questo può essere evitare di tornare a casa dopo il lavoro per un beneficio a breve termine, ma andare in palestra e mantenersi in salute. Come ogni altra abilità che apprendiamo, l’autodisciplina deve essere praticata regolarmente.

Uno degli aspetti più importanti dell’autodisciplina è la capacità di dire no, di negare a se stessi un percorso che non ti avvantaggia. Poter dire di no a un invito a una festa sapendo di avere un test il giorno successivo. Negare a qualcuno di fare cattive scelte  di cui ti pentirai.

Devi essere consapevole di ciò che vuoi veramente nella vita e non permettere a nessuno di rovinare quel sogno.

Il tuo cervello non è la fonte della tua intelligenza.

È un processore di dati.

Raccoglie dati attraverso i recettori chiamati i tuoi sensi. Interpreta questi dati in formazione in base ai dati precedenti sull’argomento. Ti dice ciò che percepisce, non ciò che realmente è. Basandoti su queste percezioni, pensi di conoscere la verità su qualcosa, quando, in realtà, non ne conosci la metà. In realtà, stai creando la verità che conosci.

Questo è potere, non è vero?

Quando pratichi con disciplina, sviluppi nuove consapevolezze al di là di convinzioni limitanti o delle vecchie paure.

Ora sei il creatore, non la vittima, delle circostanze. 

 

Lascia un commento