Troppo spesso siamo bloccati: ci aggrappiamo ad evento negativi nel ricordo di emozioni e atteggiamenti del nostro passato, perché?  ci siamo evoluti per evitando ogni genere di pericolo, fisico, mentale ed emotivo.

Ma il cervello cambia costantemente in base alle nostre esperienze, creando nuove connessioni neuronali o rafforzando quelli esistenti.

Questa capacità ci fornisce una serie di strumenti che ci consentono di crescere ed evolverci in ogni ambito della nostra vita sia personale che professionale.

Il segreto? possiamo manipolare la nostra realtà solo dove indirizziamo la nostra attenzione, così facendo creiamo una rete neuronale che si collega rafforzando convinzioni e competenze. Quando ci preoccupiamo o ci abbattiamo, stiamo facendo un altro passaggio nel girone dantesco dell’inferno, stratificando e rinforzando sempre più profondamente quelle connessioni che non sono ne utili ne funzionali. Quindi, quando qualcosa ti turba, non aggiungere benzina sul fuoco.

Basta fare un passo indietro e osservare il tuo pensiero negativo, dissociandoti dall’immagine/emozione riuscirai ad essere più obiettivo poiché meno coinvolto.

La Programmazione  Neuro Linguistica utilizza una tecnica chiamata, sotto modalità, crea un etichetta con una parola o due, come sconcertato o ferito, elabora l’immagine ad essa connessa, rendila più piccola togli il colore allontanala dalla tua area visiva sino a renderla un punto invisibile perso nell’orizzonte.

Questa semplice ma potentissima tecnica ti aiuterà  a gestire  momenti meno positivi.

Ogni volta che hai un’esperienza positiva amplifica quella sensazione colorando e avvicinando l’immagine e lascia che quella bellissima emozione avvolga il tuo corpo in ogni singola cellula.

Assapora quella sensazione di benessere  per 10, 20 secondi e creerai una serie di connessioni neuronali che potranno essere riattivate quando avrai la necessita di riattivare quello stato emotivo/risorsa.

Il fisiologo Sir Charles Scott Sherrington disse che il cervello era un telaio incantato, che tesseva continuamente la mente.

Ciò significa che anche se ci sentiamo intrappolati, c’è sempre qualcosa che possiamo fare dentro di noi. È un dono straordinario di Madre Natura.

Lascia un commento